giovedì 11°Cvenerdì 14°Csabato 12°C





RISTORANTE & BAR

Il Giglio è il nome della sala Ristorante & Bar dell’Hotel Sorriso che nella sua cornice elegante ed accogliente offre ai suoi ospiti un servizio impeccabile, grazie alla prestazione professionale maturata nel settore dei suoi proprietari , che bene hanno pensato di impostare una cucina a chilometro zero preparando ottimi antipasti, primi piatti ,carni alla brace accompagnate da contorni speciali con salumi, prodotti caseari, carni e contorni di produzione locale, donando agli ospiti prelibatezza e gusto e a tutto questo non può mancare il buon vino di Puglia, nella specie quello prodotto dalle note cantine di Alberto Longo e La Marchesa.

La Colazione a buffet

L’Hotel Sorriso ti offre un ampia colazione a Buffet senza alcun limite di quantità . Questa formula è ideale sia se devi affrontare una dura giornata di lavoro sia se sei in vacanza e vuoi ricaricare le energie.

La Colazione include un ampia scelta tra Dolce e Salato: Brioches e pane artigianali, crostate, ciambellone, fette biscottate, marmellata, miele, Nutella, cereali, macedonia di frutta, yogurt, formaggio da spalmare, burro, uova strapazzate, wurstel, toast naturali e integrali, espresso, cappuccino, caffè americano, cioccolata calda, tè, succhi di frutta.

IL RISTORANTE

Organizziamo servizi di ristorazione per gruppi, pranzi aziendali, feste, piccole cerimonie come lauree, compleanni, comunioni, prepariamo coffee break, lunch meeting.Per le piccole cerimonie predisponiamo menu a base di carne e pesce.Per feste di compleanno organizziamo la vostra sala con gli addobbi che desiderate e prepariamo su vostra richiesta buffet .Disponiamo anche di spazi all’aperto che debitamente allestiti possono rendere incantevole il vostro evento.

 

Orari Apertura:

lunedì 19:30 – 22:30
martedì 19:30 – 22:30
mercoledì 19:30 – 22:30
giovedì 19:30 – 22:30
venerdì 19:30 – 22:30

sabato e domenica su prenotazione

LA TERRAZZA

 

La location ideale per organizzare banchetti, buffet e feste di laurea. A pochi passi dal centro storico di Lucera, troverete uno spazio tranquillo immerso nel verde che assicurerà la realizzazione di una festa indimenticabile.

PIATTI TIPICI E RICETTE LUCERINE

ANTIPASTI

PRIMI PIATTI

SECONDI PIATTI

CONTORNI

DOLCI

L’AKKUESALE (L’acquasale) ACQUASALE HOTEL SORRISO LUCERA

Questo era il piatto tipico dei contadini delle nostre campagne. Nacque dall’esigenza di non gettar via il pane raffermo, ed essendo un piatto semplice, riempiva ed allietava allo stesso tempo le tavole dei ceti meno abbienti.

Oggi è diventato un piatto ricercato ed è inserito nei menù di numerosi ristoranti e trattorie.

Ingredienti:

fette di pane raffermo, pomodorini freschi, olive nere, pezzetti d’aglio, cipolla a fette, qualche fettina di cetriolo, origano, olio d’oliva, sale fino.

Preparazione:

perché riesca nel migliore dei modi, è necessario utilizzare pane sodo e raffermo. Bagnarlo per pochi attimi in acqua salata in modo da non ammorbidirlo troppo.

Sgocciolarlo ben bene, tagliarlo a piccoli pezzi, aggiungere i pomodorini freschi e le olive precedentemente snocciolate.

Condire con olio extravergine d’oliva, con sale, aglio o cipolla tagliati a pezzetti ed origano.
E’ preferibile, in una zuppiera, preparare prima il condimento per farlo insaporire maggiormente. Servire fresco dopo due ore.

U CAVEDILLE (La bruschetta)Ingredienti:fette di pane, olio, sale, origano e pomodoro.
Preparazione:Arrostire alla griglia le fette di pane, cospargerle di aglio, pomodoro, sale, origano e olio.

‘A FELLATEIngredienti:uova sode, salame, prosciutto crudo, qualche acciuga sott’olio, nodini di burro, olive e sottaceti.

PIZZEFRITTE (pizzelle)

pasta fresca fritta in olio d’oliva, con ripieno di ricotta si aggiungono uova, prezzemolo e formaggio grattugiato;

pizza al pomodoro, con cipolla o con i “ciccioli”(pezzetti di lardo di maiale sciolti in padella); frittelle (i péttele).

‘A LICE SALATE (acciughe salate)Ingredienti:acciughe lavate, spinate e condite con olio, pepe, prezzemolo e qualche goccia di aceto.

I VULIVE NEREVE O VERDE (olive nere o verdi)

olive verdi condite con aglio, prezzemolo e peperoncino.

orecchiette-con-rucola HOTEL SORRISO LUCERA
‘A KEKOZZE GIALL ARRAKANATE (zucca gialla insaporita con origano)Ingredienti: zucca gialla, mollica di pane, formaggio, olio d’oliva, aglio, prezzemolo, origano e

sale quanto basta.

Preparazione:

In una teglia oleata disporre a strati la zucca tagliata a piccole fette, la mollica di pane, il formaggio, l’aglio e il prezzemolo finemente tritati. Aggiungere origano, olio d’oliva e poca acqua.

Cuocere in forno a 180° per 20/25 minuti. Servire ben caldo e a tranci.

I CIKATILLE K’A RECOTTE TÒSTE (orecchiette con ricotta dura)

Ingredienti: semola, uova, sugo di carne o di pomodoro, basilico, ricotta dura.

Preparazione: lavorare a mano e lessare le orecchiette in abbondante acqua salata; a cottura ultimata, scolare bene e condire con il sugo di carne mista o sugo di pomodoro, a seconda dei gusti, basilico e ricotta dura grattugiata.

“I CIKATILLE K’Ì VRUKKULE DE RAPE Ò K’Ì VRUKKULE NIREVE

(orecchiette con i broccoli di rape o con i broccoli neri) Ingredienti: semola, uova, rape o cavoli, olio e peperoncino.

Preparazione: lavorare a mano e lessare le orecchiette insieme a rape o cavoli, scolare bene il tutto a cottura ultimata. A parte far soffriggere l’olio con aglio e peperoncino e far saltare in padella.

I CIKATILLE K’A RUKELE E/O K’Ì FENUCCHJETTE

(orecchiette con ruchetta o con i finocchietti)

Ingredienti: semola, uova, rucola o finocchietti, olio e peperoncino o sugo di pomodoro.

Preparazione: lessare la rucola o i finocchietti insieme alle orecchiette fatte in casa, scolare il tutto a cottura ultimata. A parte far soffriggere l’olio con aglio e peperoncino e far saltare in padella o condire con sugo di pomodoro.

Questi tipi di verdure crescono spontaneamente, oltre che nelle campagne lucerine, anche all’interno del Castello di Lucera e dell’Anfiteatro romano. Sono in tanti a conoscere il detto:

Chi se magna ‘a rukele d’u kastille réste a Lucére”.

I TRUCCHJELE K’U RAGÙ (i troccoli col ragù)

Ingredienti: semola di grano duro, qualche uovo, ragù di carne e formaggio grattugiato.

Preparazione: si impasta e si stende la pasta sull’asse di legno col matterello e la si taglia col troccolo (speciale matterello d’ottone dentellato munito di scanalature circolari), da cui la pasta prende il nome. Viene condita con sugo di carne mista e formaggio grattugiato.

Per tagliare la pasta, si può utilizzare anche la “chitarra”, uno speciale strumento fatto in legno le cui corde in acciaio servono a ridurre la pasta in filamenti.

U TEMBANE (pasta al forno)Ingredienti: rigatoni, sugo di carne, polpettine di carne macinata, scamorza fresca a fette, uova

sode e formaggio grattugiato.

Preparazione: lessare la pasta al dente, condire il tutto con sugo di carne, disporre a strati la pasta e su ognuno di essi aggiungere tutti gli ingredienti. Mettere in forno a cuocere e far rosolare la parte superiore.

“I MAMBRIKULE” (pasta di semola)Ingredienti: semola, uova, prezzemolo, formaggio, carne e pomodoro.

Preparazione: impastare la semola con uova, prezzemolo, formaggio, poi sminuzzare a mano l’impasto ottenuto. Condire con sugo di carne o lessare in brodo di carne a seconda dei gusti.

“I LAGHENE K’Ì FAFE” (tagliatelle con fave secche) Ingredienti: semola, uova, fave secche, olio e peperoncino.

Preparazione: mettere a bagno le fave e lessarle. Lavorare a mano le tagliatelle, poi lessarle e mescolare con le fave, da parte soffriggere l’olio d’oliva e peperoncino e mescolare il tutto.

“U PANEKUTTE K’Ì JÉTE” (pancotto con bietole) Ingredienti: bietole, pane raffermo e sugo di pomodoro.

Preparazione: pietanza popolana, per la quale si utilizza pane raffermo, lasciato lessare per due minuti in acqua contenente le bietole già cotte, scolare il tutto e condire con sugo di pomodoro.

I KEKOZZE K’ E L’OVE (zucche con le uova)Ingredienti: zucche verdi lunghe, uova, aglio, prezzemolo, formaggio, pepe.

Preparazione: privare le zucche della buccia, tagliare a pezzi e cuocerle nel sugo di pomodoro, a metà cottura battere le uova col prezzemolo, pepe e formaggio ed amalgamare tutto.

I CIUKURJELLE K’ E L’OVE E K’ AJENE (cicorie con le uova e agnello)

Ingredienti: cicorie di campagna, uova, formaggio, prezzemolo, agnello.

Preparazione: pulire, lavare e lessare la cicoria, metterla in acqua fresca per 3 o 4 ore in modo da renderla meno amara. Successivamente va messa nel tegame in cui è stato fatto rosolare l’agnello e la si lascia insaporire per mezz’ora, la si copre con le uova battute, prezzemolo, formaggio.

I KARDUNGILLE K’ E L’OVE (i cardi con le uova) Ingredienti: cardi, uova, prezzemolo e formaggio.

Preparazione: pulire e lessare i cardi. Sgocciolare ben bene e amalgamare il tutto con uova battute, prezzemolo e formaggio.

I MULAGGNANE MBUTTUTE (melanzane ripiene)Ingredienti: melanzane, pane raffermo, pezzetti di pomodoro fresco, basilico, prezzemolo, olio,

sale, aglio, capperi, acciughe, polpa di melanzane tagliata e fritta.

Preparazione: lavare e tagliare a metà le melanzane, preparare un impasto di mollica di pane raffermo sbriciolata, di polpa di melanzane fritta, aggiungervi aglio, prezzemolo, olio, sale capperi, acciughe e pomodoro fresco a pezzi e basilico. Riempire le melanzane e infornare dopo aver aggiunto acqua, sale e olio.

A PARMEGGIANE DE MULAGGNANE (parmigiana di melanzane)

Ingredienti: melanzane, salsa di pomodoro o sugo di carne, mozzarella, basilico e formaggio parmigiano.

Preparazione: sbucciare e tagliare a fette le melanzane, salare, dorare e friggere, allinearle in un tegame, aggiungere la mozzarella a fette, il sugo e il formaggio parmigiano, quindi mettere in forno.

U PASTONE (focaccia rustica)Ingredienti: farina, strutto o olio d’oliva, prosciutto o salame, ricotta, uova, mozzarella,

caciocavallo, pepe, pancetta.

Preparazione: preparare un impasto con farina, uova e strutto per la parte esterna e stendere la pasta col matterello. In una ciotola amalgamare la ricotta con le uova battute, salame, caciocavallo, pancetta, quindi versare il contenuto sulla sfoglia, ricoprire con strisce di pasta e infornare.

La parte superiore può essere spennellata con tuorlo d’uova battute.

torcinelli-allagriglia HOTEL SORRISO LUCERA

I TURCIUNILLE ARRUSTUTE Ò K’Ì PATANE O FURNE (involtini di interiora) Ingredienti: interiora d’agnello o capretto, fegato, animella di capretto o di vitello, aglio,

prezzemolo, olio, sale e peperoncino.

Preparazione: lavare bene le interiora, preparare degli involtini con all’interno fegato e animelle, aglio, prezzemolo, sale, peperoncino, quindi disporli sulla brace o al forno con le patate.

U GALLUCCE RECHJÌNE (galletto ripieno)

Ogni anno a ferragosto è ancora viva la tradizione di cucinare i galletti ruspanti ripieni d’uova, salame, pepe, prezzemolo, aglio a pezzi e formaggio;

Ingredienti: galletto ruspante, uova, salame, aglio, prezzemolo, formaggio grattugiato. Preparazione: preparare un impasto a base di uova, salame ecc., poi riempire il galletto e cucinarlo

con sugo di pomodoro oppure al forno con le patate a seconda dei gusti.

I BBRASCIÒLE (involtini di vitello)Ingredienti: fettine di carne di vitello, sale, prezzemolo, aglio a pezzetti, formaggio pecorino e

pepe.

Preparazione: stendere la fetta di carne, salare, mettere il prezzemolo, aglio, formaggio grattugiato e pepe. Avvolgere e chiudere con uno spiedino d’acciaio. Vengono soffritti e cucinati in salsa di pomodoro.

I PULPETTE K’U RAGU’ (polpette col pomodoro)

Ingredienti: uova, pane, aglio, prezzemolo, formaggio, sugo di pomodoro.

Preparazione: sbriciolare la mollica di pane, unire le uova, il formaggio, il prezzemolo e l’aglio, formare delle polpette e friggerle. A parte preparare un sugo di pomodoro, versare le polpette e cuocerle nel sugo.

U BBAKKALÀ K’Ì PATANE O FURNE (baccalà con patate al forno)

Ingredienti: baccalà, patate, aglio, prezzemolo, pomodoro, pepe, olio e basilico.

Preparazione: ammorbidire in acqua il baccalà secco per 2 giorni, tagliarlo a pezzi e sistemarlo nella teglia, condire con aglio, prezzemolo, pomodoro a pezzetti, pepe, olio e basilico. Ricoprire il tutto con patate tagliate a pezzi di varia forma e cuocere al forno dopo aver aggiunto sale e poca acqua.

Può essere cucinato anche con sugo di pomodoro fresco e cipolle.

U KASECAVALLE (caciocavallo)formaggio dolce, a forma di pera fatto con latte di mucca o di bufala.

U PREVELÓNE (caciocavallo piccante)

A SCAMÒRZE (mozzarella)

Sia la mozzarella che il caciocavallo possono essere cucinati alla griglia conservando il loro gustoso sapore.

REKÒTTE (ricotta fresca)

Può essere consumata fresca oppure usata per ripieni di crostate salate e dolci, per cannoli e cassate siciliane.

U SPEZZATINE (spezzatino di carne)Ingredienti: carne d’agnello, uova, olio, aglio e prezzemolo.

Preparazione: soffriggere la carne con olio, aglio e prezzemolo, a parte battere delle uova e versarle sulla carne a cottura ultimata

CARCIOFI FRITTI HOTEL SORRISO LUCERA

I PEPARULE ARRUSTUTE (i peperoni arrostiti)Ingredienti: peperoni gialli, rossi e verdi, aglio, prezzemolo, olio e sale.

Preparazione: arrostire sulla brace i peperoni, privarli del picciolo, dei semi e della pellicola esterna, tagliarli a strisce e condirli con aglio, sale, olio e prezzemolo.

I CUCUZZILLE FRITTE (zucchine fritte)Ingredienti: zucchine, uova, farina e olio.
Preparazione: tagliare a fette le zucchine, salare, dorare e friggere.

I SCARCIOFELE FRITTE (i carciofi fritti)Ingredienti: carciofi, uova, farina e olio.
Preparazione: tagliare e lavare i carciofi, salare, dorare e friggere.

I SCARCIOFELE RECHJINE (i carciofi ripieni)Ingredienti: carciofi, pane raffermo, olio, sale, aglio, prezzemolo.

Preparazione: pulire, lavare i carciofi, riempirli con mollica di pane, aglio, prezzemolo e olio. Cuocere a fuoco lento.

I LAMBASCIUNE (lambascioni o cipollacci)Ingredienti: lambascioni, olio, aglio, aceto, prezzemolo e peperoncino.

Preparazione: pulire e lessare in aceto bianco i lambascioni, lasciarli sgocciolare quindi condirli con aglio, olio, prezzemolo e peperoncino.

I MULAGNAME A FUNGETILLE (le melanzane a funghetti) Ingredienti: melanzane, pomodoro, aglio, basilico e olio.

Preparazione: tagliare a pezzetti le melanzane e soffriggere con aglio e olio, aggiungere del pomodoro fresco con basilico. Lasciar cuocere a fuoco lento.

CICCECUOTTE LUCERA HOTEL SORRISO

I CICCEKUTTE (chicchi di grano cotto)Ingredienti: grano tenero (bianchetto), vincotto, melograno, noci tritate e cioccolato fondente a

dadini.
Per tradizione viene preparato in occasione della Festività dei Defunti (2 novembre).

Preparazione: mettere a bagno per 2 giorni il grano, cuocere e lasciare sgocciolare. Condire con mosto cotto, melograno, noci tritate e cioccolato fondente a dadini.

CURIOSITÀ:

“i ciccekutte” rappresentano la vita che rinasce nell’aldilà; “u granate”(il melograno) l’immortalità e l’abbondanza e “u vinekutte”(il vincotto) l’amicizia, la compagnia.

I MENNELE ATTERRATE (torroncini di mandorle)

Dolce natalizio.

Ingredienti: mandorle, zucchero o cioccolato fondente.

Preparazione: privare le mandorle della pellicola, abbrustolirle. Da parte far sciogliere a fuoco lento lo zucchero in un tegame o il cioccolato fondente fuso a bagnomaria a seconda dei gusti. Versare le mandorle nel composto e amalgamare per un po’ sempre a fuoco lento, quindi formare dei torroncini e metterli su carta da forno da gustare quando si raffreddano.

Nei tempi passati si usava una lastra di marmo che all’occorrenza veniva oleata prima di deporvi i torroncini.

I KRUSTULE (le cartellate)

Dolce tipicamente natalizio.

Ingredienti: farina, uova, zucchero, olio e vino bianco secco.

Preparazione: stendere la pasta e tagliare con la rotella dentellata delle striscioline di 3 cm. di larghezza, pizzicate ogni 4 cm, arrotolate in cerchi concentrici. Si mettono ad asciugare per alcune ore e si friggono in olio d’oliva bollente.

I KAVEZUNGILLE (calzoni dolci)

Dolce natalizio

Ingredienti: farina, zucchero e vino bianco per la sfoglia. Per l’interno utilizzare ceci ben cotti, mandorle o noci, mostocotto, cacao amaro, cioccolato fondente, scorza di limone grattugiata.

Preparazione: impastare la farina con lo zucchero e il vino per fare la sfoglia. Stendere la pasta sull’asse di legno e formare delle strisce larghe, mettere l’impasto realizzato con i ceci, mandorle o

noci etc., poi chiudere il calzone e tagliare con la rotella dentellata. Lasciarli asciugare e friggere in olio bollente.

I MBRJAKILLE (tarallo dolce) Ingredienti: farina, zucchero e vino bianco.

Preparazione: impastare la farina con uova, zucchero e vino bianco, formare dei taralli e cuocere in forno.

I SKAVEDATILLE (tarallo salato)Ingredienti: farina, sale, semi di finocchio, vino bianco e olio.

Preparazione: impastare la farina col vino, sale, semi di finocchio, olio. Sono chiamati così perché vengono lessati ed asciugati all’aria prima di cuocerli nel forno.

U PIZZEPALUMME (ciambella pasquale)Ingredienti: farina, uova, zucchero, olio, buccia di limone grattugiato e lievito. Preparazione: impastare la farina con uova, zucchero, olio etc.

Infornare e a cottura ultimata, cospargere la parte superiore con naspro, una glassa che si ottiene mescolando zucchero, albumi ed alcune gocce di limone. Su di essa versare delle caramelline colorate.

A PIZZA FARRATE (la pizza farrata)

E’ il classico dolce pasquale.

Ingredienti: farina, uova, zucchero, strutto o burro, lievito, ricotta, cedro, riso, vaniglia e cannella, buccia di limone grattugiata.

Preparazione: preparare un impasto con farina, uova, zucchero, strutto e lievito, alcune gocce di limoncello. Stendere la pasta ottenuta col matterello.

Precedentemente si prepara un composto di ricotta, tuorli d’uova, cedro a pezzetti, riso lessato e sgocciolato bene, vaniglia e cannella, versare il tutto sulla sfoglia e ricoprire con strisce di pasta, quindi infornare.

Volendo si può spennellare la parte superiore con tuorlo d’uovo battuto.

Conttattaci per avere più infomazioni.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio